Sportello IMU-TASI 2018

IMU-TASI 2018 istruzioni per l'uso

IMU: Oltre all’aliquota ridotta prevista dal Comune, si applica una riduzione del 50% della base imponibile per gli immobili concessi in comodato d’uso gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado utilizzati come abitazione principale, a condizione che il contratto (anche verbale) sia registrato oltre ad altre condizioni illustrate negli approfondimenti.

Si applica inoltre la riduzione del 25% dell’imposta per gli immobili locati a canone concordato. Il contratto deve richiamare le condizioni stabilite dagli accordi locali fra le organizzazioni più rappresentative dei conduttori di proprietà edilizia e inquilini, purché conformi a quanto indicato con Decreto 16 gennaio 2017 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (vedere al link: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/03/15/17A01858/sg).

Non si applica l’IMU sui terreni agricoli posseduti e condotti da imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti, iscritti alla previdenza agricola.

 

TASI: Dal 2016 non si applica più la TASI all’abitazione principale e alle pertinenze.

 

IMPORTANTE: Anche per l’anno 2018 saranno inviati a domicilio i calcoli e i mod. F24 di versamento alla maggior parte dei contribuenti persone fisiche. Si ricorda che, anche se non riceve i calcoli a casa, il contribuente è tenuto comunque a versare le imposte dovute: in questo caso può recarsi all’Ufficio Tributi per il calcolo gratuito.

I contribuenti che lo desiderano potranno comunicare il proprio indirizzo e-mail, autorizzando il Comune ad utilizzare la posta elettronica per l’invio della documentazione riguardante i tributi.

vai alla modulistica IMU

Per calcolo imposta, ravvedimento operoso, stampa F24 vai al calcolo IUC (in collaborazione con ANUTEL)

banner_calcoloiuc_18-150x75